E’ tempo di guerra tra provider e consumatori sul fronte delle tariffe e dei contratti per la fornitura di telefonia e connettività, dopo l’offensiva del 2017 da parte degli operatori e la risposta del legislatore con la legge 172/17 del 4 dicembre.

E questa volta non si tratta di deducibilità delle spese telefoniche né della detraibilità dell’IVA sui cellulari, bensì dei costi complessivi della telefonia e della connettività per le imprese.

Specialmente nella situazione attuale è sempre più difficile per gli imprenditori orientarsi tra le differenti offerte e capire se si sta pagando il minimo indispensabile per i servizi che servono davvero alla azienda.

Ma è proprio impossibile ottimizzare i costi telefonici?

E’ certamente molto difficile perché:

  • Le promozioni cambiano al ritmo di una alla settimana
  • Gli operatori stanno facendo quadrato l’uno attorno all’altro per difendersi dai tentativi dei consumatori di arginare l’aggressività commerciale
  • Le tariffe sono realizzate sempre in modo molto personalizzato, allo scopo di adattarsi ad un target molto ristretto di pubblico.

NovusTec ha quindi analizzato le necessità dei suoi clienti e ha ideato un servizio basato su alcuni elementi originali che consentono di dire quanto segue.

Ci sono metodi innovativi che consentono di ottimizzare i costi telefonici.

In particolare nonostante la complessità della situazione tariffaria attuale che pare complicarsi ogni giorno di più è possibile:

  • Applicare algoritmi di calcolo basati su alcuni parametri di facile rilevazione
  • Utilizzare l’esperienza di esperti del settore delle telecomunicazioni e della connettività
  • Ideare soluzioni personalizzate sulla base delle esigenze specifiche di ogni azienda.

Ecco dunque che anche nella situazione attuale è possibile risparmiare in ogni caso tramite competenze specialistiche come quelle di NovusTec.